Castagne

Castagne e aperitivo, un connubio da provare

Le castagne possono essere provate in molti momenti della giornata: per esempio, non bisogna mancarle all’aperitivo.

Castagne

Ora vi racconto dell’aperitivo che ho preparato nei giorni scorsi per la riapertura della mia terrazza. Vivo in una casa con la terrazza grande, per cui, ogni anno, quando arriva il caldo, preparo un aperitivo e invito un po’ di amici stretti. E stavolta ho aggiunto anche delle castagne, grazie a un piattone in cui ho messo insieme gusti diversi.

Ho usato le castagne al naturale, che si chiamano anche castagne del prete, che sono disponibili in delle pratiche bustine. Le ho messe in cerchio al centro del piatto e poi ho aggiunto loro alcune gocce di vincotto. Se non avete il vincotto, potete usare l’aceto balsamico, ma il sapore poi è diverso: esaltano entrambi determinati sapori ma non sono la stessa cosa. Gli altri ingredienti, sempre in circolo intorno al primo ingrediente sono stati cubetti di gorgonzola, zucchine grigliate e polpettine di carne. Ho anche aggiunto tarallini e fave tostate. Per accompagnare gli stuzzichini c’era il Martini Royal.

L’aperitivo ha stupito tutti, soprattutto perché la castagna non è un frutto di stagione, ma ho sviluppato una vera e propria passione a esse nel periodo in cui ero incinta: le castagne sono una fonte di acido folico e mi aiutavano a contrastare il reflusso gastroesofageo. Oltre a essere una vera e grande bontà.

Seguici sui social: