Gennaro 2, la buona pizza napoletana

Mi sono trovato in questa pizzeria a Bagnoli, quartiere di Napoli, con alcuni amici che ci erano già stati. Mi sono lasciato guidare anche per un assunto valido in Campania: trovare una buona pizza napoletana non è difficile, trovarne una di qualità superiore un po’ meno.

Il locale è caldo e accogliente, ricorda nel tipo di tavoli e sedie una casa, effetto che continua nel tipo di piatti e posate. Accompagnando il tutto con della buona birra Fischer, abbiamo cominciato la cena con i classici frittini, la cosiddetta frittura all’italiana. Qui la prima sorpresa positiva: tutto aveva un sapore genuino ed era preparato al momento, un bel biglietto da visita per capire di essere andati nel posto giusto.

Come spesso accade, ho preso una pizza della classica arte culinaria campana, la bufalina, che sul menu figurava come Doc per un paio di interessanti aggiunte: oltre alla mozzarella di bufala e al pomodoro, c’erano pomodorini freschi e scaglie di parmigiano. Il connubio è risultato notevole, con la mozzarella di bufala a pezzi più grossi rispetto al solito per sposarsi bene con i pomodorini. Anche le altre sembravano all’altezza, come la francesina che ha preso uno dei commensali: una pizza ripiena di ricotta e prosciutto cotto, e condita come la Margherita nella parte superiore una volta chiusa.

La birra scelta ha esaltato tutti i sapori provati, e una grappa a fine pasto è stato il degno finale. Il conto non è stato eccessivo, anzi direi anche abbastanza economico, calcolando le numerose bibite. L’ho segnato tra i posti da visitare nuovamente, con fiducia.

Paolo Merenda

Seguici sui social: