Lo Scorfano, una perla nel centro storico di Viterbo

Lo Scorfano si trova in pieno centro storico a Viterbo, tanto che l’ultimo tratto lo si fa a piedi, guidati dagli odori provenienti dalla cucina, quasi a simboleggiare l’inizio del viaggio culinario che si andrà a compiere.
Come molti posti in questa zona, si dà maggiore importanza a carne e formaggi, segno di una tradizione che va avanti da diverse generazioni e che trova il picco massimo in alcuni locali. Il tagliere di salumi che abbiamo preso, con un vino rosato locale da gustare fino all’ultimo sorso, ha difatti confermato quest’impressione, e oltre a uno squisito capocollo il punto forte era la bruschetta con il lardo. La freschezza degli affettati ci ha fatto capire che la cura dei particolari (il piatto di legno, ad esempio) non era seconda alla qualità, anzi ci andava a braccetto.
Abbiamo quindi preso degli gnocchetti al radicchio, cotti al punto giusto e impreziositi dal formaggio adatto al tipo di piatto. La giusta cottura ha avuto una replica nel maialino alla brace che ho preso, aiutato nella scelta dal cameriere e che si è rivelato eccellente: morbide le carni, croccante la parte più esterna. Un pasto completo che ci ha permesso di notare e apprezzare le varie sfumature di ogni cosa proposta.
La cena si è conclusa con un buon dolce della casa, abbondante come tutto il resto, un marchio di fabbrica che altri viterbesi conoscevano.
L’unica cosa non abbondante è stata il conto, giusto per le quantità portate a tavola.

Paolo Merenda

Seguici sui social: