Morsi & Rimorsi, la premiata pizzeria aversana

Se il Gambero Rosso, la più prestigiosa guida del settore gastronomico in Italia, dà tre spicchi (titolo massimo) alla pizza del Morsi & Rimorsi di Aversa, non potevamo esimerci dal “sacrificarci” per voi e provarla.

A questo si aggiunge che vanta nel recente passato la collaborazione con Gianfranco Iervolino, uno dei soli due pizzaioli premiati dalla stessa guida per “I maestri dell’impasto”, riconoscimento giunto forse anche per merito dei suoi tutorial su come si prepara la pizza, svolti durante il programma Rai “Detto fatto” di Caterina Balivo, conduttrice televisiva premiata a sua volta nel 2008 con un Telegatto.

Introdotti così, le attese erano davvero alte, ma non siamo stati delusi: locale pienissimo, ma con il gran numero di tavoli l’attesa, di domenica sera, è stata di uno o due minuti. Completano il quadro il personale sorridente, segno che il lavoro è ben gestito e non c’è molto stress, e la velocità nel portare i cibi ordinati.

Abbiamo cominciato con dei frittini, accompagnati da una Menabrea alla spina, a dir poco classici nelle pizzerie campane, usati per prepararsi alla portata principale. Tutto molto buono, in particolare le verdure pastellate, leggerissime e in cui l’uso dell’olio nella cottura non si sentiva affatto, e le rinomate zeppoline.

Eravamo in due e per le pizze abbiamo optato per una bufalina, che come suggerisce il nome è arricchita da mozzarella di bufala, e una capricciosa. Divise a metà, abbiamo potuto gustarle entrambe e, in poche parole, il Gambero Rosso non ha sbagliato sui tre spicchi.

Il conto non è stato per nulla alto, cosa che si poteva temere data la nomea, i premi e gli spazi televisivi del pizzaiolo e del locale in generale. Ottima chiusura, e da riprovare senza indugi.

Paolo Merenda

Seguici sui social: