Mozzarella di bufala campana

Mozzarella di bufala campana, una grande passione

La mozzarella di bufala campana è una delle mie grandi passioni.

Mozzarella di bufala campana

Ogni volta che sono in visita in Campania non posso fare a meno di consumarne a chili e magari di portarne un po’ con me e per le persone a me vicine. Si fa presto a dire mozzarella di bufala campana: quella che si vende nei supermercati la consumo qualche volta ma non è la stessa cosa. C’è infatti tutta una poesia dietro che si può comprendere solo se si ha la mia stessa passione.

L’idea di svegliarsi presto al mattino e di andare al caseificio è qualcosa che non mi fa badare all’ora della sveglia. Quando sono lì, la mozzarella è calda, profumata, ha quel gusto che si scioglie in bocca e lo senti tutto il latte di bufala, quella «goccia» tanto proverbiale, resa celebre in una scena molto divertente di “Miseria e nobiltà”.

Alcune mattine infatti la consumo non appena torno a casa. Non ce la faccio ad attendere l’ora di pranzo e la consumo per la colazione. Poi a pranzo mi preparo una bella caprese o se la mozzarella di bufala campana rimane per il giorno dopo, ci faccio le mozzarelle in carrozza – che sono la passione del papà del mio compagno. Ogni volta che le preparo non faccio in tempo ad appoggiarle sulla carta assorbente che lui le porta alla bocca con le mani.

Seguici sui social: