Paisàni, ad Aversa il pub da visitare

Siamo andati in questo locale ad Aversa perché ce ne avevano parlato bene e per l’ottima media sui siti di settore, con alcuni utenti che facevano cenno all’arredo minimale e cose del genere. Infatti, appena siamo entrati, la gestione dello spazio disponibile ci ha colpito molto: cucina a vista, dietro un vetro, e tavoli messi nel modo più efficace possibile per avere molti coperti, con il colore bianco a dominare sugli altri.

La scelta sul menu non è infinita ma tra antipasti e panini ce n’è per tutti i gusti. Siamo partiti con anelli di cipolla e alette di pollo piccanti, condite dalla maionese che realizza lo stesso staff del Paisàni. Il nome del pub torna nelle birre: possibile trovare appunto la Paisàni, in vari gusti. Noi abbiamo optato per la rossa, dai 7,5%, per meglio esaltare il gusto della carne.

Gli hamburger, difatti, sono quasi tutti a base di Fassona piemontese, e il mio panino, il Sottobosco, prevedeva anche la cacioricotta di capra del Cilento, funghi, lardo alle erbe e salsa al tartufo. Il contorno di patatine fritte con cui vengono serviti tutti i panini offrono un buon contorno da consumare mentre si fanno due chiacchiere con gli altri commensali.

Ottime scelte sul versante amari e distillati vari, per chiudere il pasto. Il conto non è eccessivo, in linea con locali simili. Penso di tornarci per provare altri panini e altre birre.

Paolo Merenda

Seguici sui social: