Panini da mille e una notte al Pub Stritt di Villa di Briano

Complice una buona serata con amici, mi sono ritrovato al Pub Stritt di Villa di Briano, in provincia di Caserta, dopo che ne avevo tanto sentito parlare.

L’arredamento del locale è ben curato, adatto a famiglie grazie ai tavoli non addossati gli uni agli altri, ma mantenendo al contempo un’aria da pub per giovani e giovanissimi. La scelta degli antipasti, lunga e con piatti vegetariani o a base di carne, ci ha fatto scegliere le patatine fritte e gli jalapeño ripieni. La frittura, che ha lasciato i prodotti asciutti e digeribili, è studiata per favorire l’appetito senza saziare gli avventori. Anche la birra, vanto del Pub Stritt con una lunga varietà che favorisce tutti i palati, ha fatto la sua parte: la mia bionda media si è rivelata molto dissetante.

Mi sono lasciato guidare da un amico che conosceva il pub e dai camerieri per il panino, optando per il Tarallalero, con Chianina (in un hamburger di 220 grammi), provola di Agerola, pancetta e crema di tarallo. Gigantesco, ma non per questo meno buono di quel che mi ero aspettato: il sapore della carne sul palato diviene amplificata dalla crema di tarallo, prodotto che trova sempre più spazio come condimento singolare ma non troppo nei panini o nelle pizze.

Amari e liquori a fine pasto abbondano, presentando anche alcuni tipi poco comuni affiancati a prodotti di largo consumo come il limoncello. Il conto, tenutosi sotto i venti euro nonostante le numerose birre e il cibo, è stato economico.

Paolo Merenda

Seguici sui social: