Il piacere del sushi al Classico

Attratti da un nuovo ristorante in cui poter mangiare sushi, abbiamo provato il Classico di Maglie. Non siamo stati delusi, a partire dalla gentilezza del personale che ci ha accompagnati lungo tutta la cena.

La scelta del vino, uno chardonnay, ci ha fatto gustare i piatti scelti fin dall’antipasto: tre crostoni, uno con alici, l’altro con polpa di ricci e il terzo con tonno. Difatti abbiamo optato per una cena a base di pesce, e tra i tre ho preferito quello con polpa di ricci, fresco e gustoso, anche se gli altri due non erano da meno.

La scelta delle varietà di sushi, non ampia come in altri locali, era perfettamente funzionale al tipo di clientela: sul menu si potevano trovare sia piatti con tipi singoli di sushi che piatti più vari, arricchiti da sashimi, le famose fette di pesce crudo giapponese. Davvero tutto godibile, grazie anche alla salsa di soia, delicata e che non copriva gli altri gusti intingendo i vari pezzi.

Il dolce, una meringa creata dal personale con crema chantilly invece della ricetta classica, era servita in un cestino di pasta frolla fatta in giornata, cosa non comune per una questione di tempi, quindi totalmente promossa.

Il conto, onesto e senza grosse sorprese nonostante i ricercati piatti etnici, è stata l’ultima sorpresa che ci ha convinto a tornare in futuro.

Paolo Merenda

Seguici sui social: